Untitled Document
Appartamenti KOVACIKA · via Ante Starcevica 44a · 23250 Pag · Croazia·

Contatto: tel. +385 996699512· mailto:info@apartments-kovacika.com              
 
 
Untitled Document

 

La bellezza del paesaggio paghesano e le sue diversita soddisferanno ogni ciclista e ogni amante delle vacanza attive. Una fusione di ciclismo, nuoto, nuoto sott’ acqua, veleggio e alpinismo non lasciano nessuno indifferente. Gia 5-10 km lontano da qualsiasi paese dell’ isola, si trova natura intatta. Nei mesi di luglio e agosto Pag ospita tanti turisti “classici”, percio si devono evitare le strade principali, ma tutti gli altri mesi sono perfetti per il ciclismo. Nonostante la durata delle vostre vacanza, non avrete tempo da esplorare tutte le vie e le combinazioni dei sentieri. In maggio, lavanda e salvia in fioritura trasformano l’ isola in un mondo irreale. Ognuno che passa per questi sentieri si chiede stupito dov’ e, meravigliato dalle immagini di quest’ isola piena di contrarieta.
Alcune rocce dell’ isola, da mille anni esposte alla bora, sono alte e perpendicolari, e di forme singolari. Possono bene servire agli alpinisti che vogliono salire le ripide parti della cima S. Vito e le rocce sopra la spiaggia Rucica nella parte nord-ovest del golfo di Pag. Li ci sono posti anche i marchi alpinistici.

D’ estate nella spiaggia Prosika si affittano i scooter, natanti veloci da usare nella parte centrale del golfo di Pag. La corsa con scooter e interessante e attraente, e completamente senza pericoli, perché il golfo non ha rocce ne bassi fondi che possano disturbarla. Il tempo per le corse piu sicure, ma anche piu interessanti con scooter e quando, dopo la bonaccia del mezzogiorno, comincia a soffiare il maestrale leggero. Le piccole one che il maestrale crea danno la sensazione di velocita e rendono possibili i salti e le svolte improvvise. E vietato avvicinarsi alla costa con scooter. Guidando scooter e necessario essere attentissimi alle barche e ai bagnanti allontanatisi dalla costa.

Il golfo di Pag e adatto al nuoto sott’ acqua, specialmente nei bassi fondi e nelle parti centrali del golfo. La corrente del mare non e forte, e neanche le oscillazioni della temperatura del mare sono grandi. Non si raccomanda nuotare sott’ acqua nell’ uscita dal golfo, perché le correnti sono piu forti e non ci sono rifuggi nel caso di maltempo. Il fondo del golfo di Pag e maggiormente renoso, ma nella parte centrale ci sono alcuni intagli nelle rocce. Sono il luoghi adatti alla pesca, e i pescatori li chiamano “pošte”. Guardare il fondo vicino alla costa e un’ esperienza straordinaria per tutti i palombari, perché il paesaggio sottomarino e interessantissimo. Ci sono numerose incavature, fori e piccole grotte interessanti agli amanti di fotografia subacquea. D’ estate, a Pag operano alcuni club di nuoto sott’ acqua che organizzano le scuole per i palombari. Nuotare sott’ acqua nel golfo di Pag, per quanto sicuro, puo sempre essere pericoloso per i palombari con poca esperienza, o quelli che non conoscono i principi dell’ immersione. Nella parte occidentale del golfo si possono trovare numerosi specie di conchiglie. Una di queste e pinna, che non si deve cogliere. E una conchiglia perlifera, alta anche un metro. Caska e interessante ai palombari perché nel fango si possono trovare i residui della citta sommersa. Ai palombari con piu esperienza raccomandiamo il sottomare dell’ insenatura Slana, fondo interessante, attraente e colmo di straordinarieta, rocce pittoresche coperte di alghe alte, grotte piccole e una grande, nella quale non si deve entrare senza guide esperti. Nel golfo di Pag non e permessa la pesca con fucile subacqueo se si usano le bombole. Ogni palombaro deve avere la licenza rilasciata dalla Capitaneria del porto a Pag.

Le ricerche condotte dal 1998 al 2001 hanno mostrato che Pag ha 350 giorni di vento all’ anno. Per gli amanti di surfing, il golfo di Pag e sicuramente un paradiso, un posto di godimento e sfide senza rischi. D’ estate, verso le tre di pomeriggio, soffia il maestrale leggero adatto al surfing moderato. Piu tardi il maestrale diventa piu forte e rende possibili corse piu veloci per poter fare il giro per tutto il golfo. “Burin” e il vento dal nord, piu forte e piu freddo del maestrale, e percio anche piu gradevole d’ estate. Quando soffia il maestrale o il levante, e migliore cominciare il surfing dalle spiagge Prosika o Bašaca, e se c’ e il burin, da Vodice o dalla punta S. Nicola verso la citta di Pag. I surfer possono riposare in numerose spiagge. Si raccomanda di evitare il canale che lega il golfo di Pag al canale di Velebit, perché nel caso d’ improvvisa bora forte o tramontana, anche agli esperti e difficile uscire di quell’ area.

(prevelati da www.otokpag.com)