Untitled Document
Appartamenti KOVACIKA · via Ante Starcevica 44a · 23250 Pag · Croazia·

Contatto: tel. +385 996699512· mailto:info@apartments-kovacika.com              
 
Untitled Document

 

PARCO NACIONALE KORNATI www.kornati.hr, distanza 48km

KORNATI – sono il gruppo di isole più frastagliate dell’intero Mediterraneo. Si trovano al nord della Dalmazia, non lontano da Sebenico. Questo vero labirinto di mare e rocce consiste di 140 isole disabitate, isolotti e rocce, con una superficie di circa settanta chilometri quadri. Nelle vicinanze del Parco nazionale Kornati, che abbraccia la maggior parte delle isole ed il mare circostante, si trova un altro gioiello di natura protetta della Croazia, il Parco di natura Telascica. Il parco si estende attraverso la larga e profonda baia della vicina isola di Dugi otok, baia che porta lo stesso nome e dove ci sono numerosi e bellissimi isolotti ed un piccolo lago salato vicino al mare. Le isole Kornati sono straordinarie per le loro numerose forme ed insolita struttura del rilievo, particolarmente per le altre scogliere. La scogliera più alta si trova sull’isola di Dugi otok, nel Parco di natura Telašcica ed è alta 180 m. Le Kornati è una delle più amate destinazioni dei navigatori sull’Adriatico, perciò non è sorprendente che ci siano una decina di marine nelle loro vicinanze.

 

PARCO NACIONALE www.npkrka.hr, distanza 117km

 

l Parco Nazionale pubblico «Cherca» (Krka) è composto da un'ampia
e per lo più immutata zona ricca di rari e molteplici fenomeni naturali
d'alto pregio, che comprende uno o più ecosistemi inalterati o modificati
in modo insignificante.La sua dedica è per lo piú scientifica, educativa, formativa e ricreativa, mentre le attività turistiche hanno la funzione di permettere ai visitatori
di osservare attentamente le sue bellezze. Il Parco Nazionale «Cherca» è stato istituito nel 1985 come settimo Parco Nazionaledella Croazia. Si trova interamente nel territorio della contea di Sebenico-Knin, lungo il corso del fiume Cherca e ha una superficie di 109 km². Inizia due chilometri a valle di Knin e si estende fino alla località
di Skradin e al corso inferiore del fiume Cikola. Insieme alla parte della foce sommersa, il fiume ha una lunghezza di 72,5 km e per lunghezza è il 22-esimo fiume della Croazia. Il fiume Cherca sorge ai piedi del monte Dinara, a 3,5 km a nord-est
di Knin, sotto alla cascata Topoljski slap, Veliki buk o Krcica dell'altezza di 22 m che d'inverno è rumorosissima mentre d'estate rimane senz'acqua.La lunghezza del corso del fiume è di 49 km, più la parte con acqua salmastra di 23,5 km. Gli affluenti più importanti del fiume sono Krcic, Kosovcica, Orašnica, Butišnica e Cikola con l'affluente Vrba.Il fiume Cherca con le sue sette cascate e con una pendenza totale
di 242 m rappresenta un fenomeno naturale carsico di primo ordine

 

PARCO NACIONALE STARIGRAD-PAKLENICA www.paklenica.hr, distanza 65km

PAKLENICA racchiude l’affascinantissima regione del sud Velebit, il più grande monte in Croazia con le più alti vette del paese. Le più grandi attrazzioni del parco sono due gole impressionanti, tagliate nella montagna iniziando dal mare per arrivare proprio alle cime. Nella relativamente piccola regione del parco nazionale ci sono diverse insolite figure di rilievo carsico, alcune grotte, ed è stata conservata una ricca e varia flora e fauna. Fra le ripide rocce del parco si distingue Anic kuk, la più popolare destinazione degli alpinisti Croati. Anche se marcante regione selvaggia di natura preservata, è facilmente accessibile ai visitatori per le vicinanze della Litoranea adriatica e la città di Zara.

PARCO NACIONALE PLITVICE http://www.np-plitvicka-jezera.hr/, distanza 175km

Il complesso dei Laghi di Plitvice, proclamato parco nazionale l’ 8 aprile 1949, è fra le più belle creazioni della natura in Europa. Per la loro singolare evoluzione e bellezza i Laghi di Plitvice sono stati iscritti nel Registro del Patrimonio Naturale del UNESCO. Il nome Plitvice venne menzionato per la prima volta da Dominik Vukasovic, parroco di Otocac, nell’anno 1777. La prima casa alpina vi è stata costruita nel 1852 e il primo albergo nel 1961.

L’ecosistema naturale del parco è un esempio unico di un fenomenale laboratorio biofisico di tufo, che si crea come risultato di una specifica interazione delle acque con l’ambiente carsico. Con la creazione della crosta calcarea sulla vegetazione acquatica e sui posti dove ci sono le cascate si creano delle cateratte. Su questo punto il letto del fiume Korana è stato modificato dalla natura in 16 gradualmente ordinati laghetti. Dal più alto al più basso sono: Proscansko jezero (Prosce), Ciginovac, Okrugljak, Batinovac, Vir, Veliki i Mali Jovinovac (Grande e Piccolo lago), Galovac, Milino jezero, Gradinasto jezero, Veliki Burget, Kozjak, Milinovac, Kaluderovac e Novakovica-brod. L’area totale dei laghetti è di 200 ettari, dei quali tre quarti fanno parte dei due più grandi laghi: Kozjak e Proscansko jezero. I laghetti vengono alimentati da sorgenti carsiche, dai fiumi Crna e Bijela rijeka e rii Plitvice con Sartuk e Rijecica.