Untitled Document
Appartamenti KOVACIKA · via Ante Starcevica 44a · 23250 Pag · Croazia·

Contatto: tel. +385 996699512· mailto:info@apartments-kovacika.com              
 
 
Untitled Document

 

ZADAR (ZARA) www.zadar.hr, distanza 48km

Zara, città di oltre 3000 anni di storia, costruita al centro della costa croata, circondata da isole e un ricco entroterra, porto protetto, distrutta nelle guerre e terremoti e ricostruita, ogni volta sempre più bella. Le prime prove scritte sulla presenza umana nella colonia di Iadera nella regione della Zara d'oggi furono lasciate dai primi abitanti, la tribù dei Liburni, nel IV sec. a.C. La colonia si sviluppò nei seguenti secoli fino ad acquisire il carattere di città sotto il dominio dei romani nel II sec. Attraversando la via della storia la città cambiò nome in Issa, e all'inizio del VII sec. zara diventò la capitale della Dalmazia ed il centro amministrativo del temato bizantino. Il cambio dei domini attraverso i secoli : dai Veneziani, Napoleone, i re ungaro croati, gli austriaci e italiani fino all'unione nella Federazione di Iugoslavia, cambiò costantemente volto e funzione urbana. Grazie alla prontezza dei suoi cittadini di proteggere l'identità urbana, Zara persiste ancora e è diventata sempre più bella e costante.

Una città ha, di solito, un patrone, ma a causa degli attacchi severi nel suo passato Zara prese 4 santi per patroni e, secondo i suoi abitanti, loro la protessero dalla distruzione.

Da secoli la capitale della Dalmazia ed oggi il centro della regione, la città è ricca di patrimonio culturale d'importanza mondiale , importanza visibile ancor'oggi a ogni piè sospinto: il foro romano del I sec., la chiesa di San Donato del IX sec., la più riconosciuta basilica medievale, il marchio della città, la ricostruita chiesa romanica di San Grisogono del XII sec., il campanile di Santa Maria del 1105, la cattedrale di Sant'Anastasia del XII sec., Piazza del popolo con la Loggia e Guardia del XVI sec. e le forti mura con le rappresentanti Porta Marina e Porta Terraferma del XVI sec, poi la Piazza dei tre pozzi e Piazza dei cinque pozzi, con numerosi palazzi e un patrimonio monumentale.
Posizione: La regione di Zara, con la sua 3000 anni lunga tradizione si è sviluppata oggi su una superficie che comprende il 14% del territorio della Croazia, su 12% del mare territoriale, con circa 580 km di superficie insulare e un totale numero di isole quanti i giorni dell'anno. Lungo 1200 km della più frastagliata costa sul Mediterraneo si susseguono quattro file di isole dalle più grandi: Pag, Dugi otok, Ugljan, Pašman, fino alle più piccole: Silba, Molat, Olib, Premuda, Iž, Vrgada, Sestrunj.

 

La città di Zara non è conosciuta soltanto per i monumenti culturali ma anche per il sempre ricco mercato verde e il mercato del pesce sulla penisola (la città vecchia). Il ricco entroterra dei Ravni kotari, superfici fertili intorno al Lago di Vrana e le isole di Ugljan e Pašman forniscono il mercato di Zara quotidianamente con verdura e frutta fresca. In base alla sua offerta è uno dei più grandi mercati in Croazia. La gente viene al mercato non solo per comprare I viveri ma anche per godersi il trambusto. La ricchezza dei colori e la stiracchiatura con i venditori locali.
Presso il «mercato verde» si trova il mercato del pesce con una ricca offerta di pesce, molluschi e conchiglie. Ci sono anche sardine salate vendute «al pezzo». Il mercato del pesce si trova vicino la riva zaratina dove ogni mattina arrivano imbarcazioni di tutte le grandezze con il pesce fresco. La tradizione della pesca in questa regione è molto lunga (nel 1995 sono stati festeggiati 1000 anni dalla prima prova scritta sulla pesca nei Croati, Sali/l'isola di Dugi otok), mentre sull'isola di Ugljan si trova Kali, la più riconosciuta località della pesca sull'Adriatico.
Come al mercato, anche qui bisogna stiracchiare sul prezzo con i venditori, e se quel giorno non preparerete il pesce vi godrete gli odori e le discussioni dei pescatori nei dialetti locali.